Investito da auto

Avvocato, mi chiamo Paolo ….,il 04/10/11, a Palermo, mentre percorrevo la via Sammartino, con la mia Audi A4, all’altezza di Via Catania, sono stato investito da un’autovettura Renault Clio che percorrendo la Via Catania, ad alta velocità, e non rispettando lo stop, mi urtava violentemente, oltre agli ingenti danni dell’autovettura, lo scontro mi ha procurato una lesione lacero-contusa alla testa, con perdita di sensi, e sono stato trasportato in ospedale. Ho i nominativi di alcuni testimoni che hanno assistito all’incidente. E’ stata redatta relazione dei Vigili Urbani che sono accorsi sul luogo. Ho fatto la denunzia presso la mia assicurazione e verrò convocato per la visita medico-legale. Ho contattato un legale consigliatomi da un amico che mi ha chiesto € 800,00 come anticipo per le spese da sostenere. Come devo comportarmi?

RISPOSTA: Gentile signore, da quanto da Lei esposto, e se confermato dalla perizia, non vi sono dubbi sul suo diritto di risarcimento. Ovviamente, bisogna distinguere i danni riportati dalla sua autovettura dai danni fisici da Lei subiti. Per quanto riguarda questi ultimi è necessario che siano stati riscontrati e refertati da una struttura pubblica quale ad esempio un medico ospedaliero. Senz’altro le consiglio di farsi assistere da un legale. Per quanto riguarda, la cifra chiesta dal collega come anticipo spese, il codice deontologico non mi consente di dare giudizi. Mi limito a dire che il mio studio, solo se viene instaurato un giudizio, richiede un rimborso spese, senza diritti ed onorari; tali compensi, infatti, sono a carico della compagnia di assicurazione.